Villa Hygiea

ARCHITETTURA

 2 architetti, entrambi studenti dell’ ETH-ZURIGO,  sono i responsabili del concetto di ristrutturazione. Il loro intendimento è stato quello  di mantenere il carattere “dormiente” particolare peculiarità della villa. Il team di giovani architetti ha cercato anche di lasciare intatte le evidenze storiche come la scala nella torre del periodo industriale, le finestre, i  pavimenti  di legno antico,  la terrazza nel giardino ricoperta con marmo di Techelsberg (oggi esaurito) e la facciata con le  tracce dovute al tempo ed alla storia. L’interno al contrario è stato concepito in modo moderno e lineare. Per garantire un confort abitativo di alto livello, è stata eliminata la vecchia capriata ed è stao realizzato un piano soppalcato, funzionale ed interessante dal punto di vista architettonico. Il tetto a falde,  tradizionale in Carinzia, non è stato modificato. Il piano soppalcato, complice un innovativo  standard tecnico garantisce la sensazione di un vivere ampio e spazioso grazie alla formidabile vista a 180 gradi sul lago, sulla baia ovest di Pörtschach, sulla catena di monti chiamata “Karawanken” (le alpi carinziane) ed anche sulle Alpi Giulie. All’Ingresso della villa è visionabile il modello del progetto dei due giovani architetti.